Restaurare mobili, quanto conviene? arredare casa alla moda

Restaurare mobili, quanto conviene?

Se i tuoi mobili iniziano a mostrare la loro età, potresti prendere in considerazione l’idea di acquistare un nuovo pezzo. Ma buttare via un divano con tessuto sfilacciato significa che andrà in una discarica, non nel paradiso dei mobili. E ci vuole molta energia e materiali per costruire e spedire nuovi mobili.

C’è un’altra opzione, però, che non ha tanto impatto sul pianeta: rifoderare i tuoi vecchi pezzi. I tappezzieri possono fare molte cose, come resuscitare la vecchia sedia della nonna con un nuovo tessuto scandinavo o montare tende eleganti.

Se stai discutendo di ritappezzare o sostituire, prima decidi se l’articolo durerà abbastanza a lungo da giustificare il costo. Non rifoderarlo se il pezzo non durerà quanto il nuovo tessuto. E anche se il pezzo sembra destinato a durare, potresti non risparmiare molti soldi. Il rivestimento salva il telaio, le molle e probabilmente alcune imbottiture e imbottiture. Ma un nuovo pezzo comparabile potrebbe non essere molto di più – e forse meno – di quello che un tappezziere ti addebiterebbe per recuperare ciò che hai.

La maggior parte dei mobili di qualità almeno media dovrebbe resistere a uno o più cicli di imbottitura, ma controlla le condizioni e la qualità del tuo articolo. Assicurarsi che non vi siano crepe nel legno esposto e che le gambe o le rotelle siano solide e ben fissate. Quindi esamina cosa c’è sotto la superficie spingendo un braccio da un lato all’altro. Se il pezzo è in buone condizioni, il braccio non oscillerà né scricchiolerà. Per un divano, solleva un’estremità per assicurarti che il telaio non si pieghi o scricchiolii.

Come riparare la tappezzeria danneggiata

Se è fondamentalmente un buon mobile, può essere facile riparare un telaio che non sembra solido. Per controllare, capovolgere l’oggetto e rimuovere una parte del raccoglipolvere sottostante. Alcuni segni di qualità includono:

  • Legno duro massiccio (piuttosto che compensato o fibra di legno) di almeno 1¼ pollici di spessore utilizzato per elementi strutturali chiave, come il pezzo lungo che corre sotto le ginocchia attraverso la parte anteriore di un divano.
  • Blocchi di rinforzo usati per rinforzare gli angoli.
  • Molle elicoidali sotto il sedile, con ciascuna molla legata da spago in otto direzioni. Le molle a filo sinuoso saldamente fissate (fili lunghi e ondulati) utilizzate in molti pezzi di alta qualità possono funzionare ugualmente bene.

Puoi anche ottenere un parere professionale sulla qualità di un pezzo. Porta i pezzi più piccoli in un negozio di tappezzeria. Per pezzi di grandi dimensioni, chiedi a un professionista di visitare la tua casa. La maggior parte dei negozi invierà un preventivo gratuito. Tieni presente, tuttavia, che un tappezziere potrebbe essere incline a consigliarti di restaurare un vecchio pezzo piuttosto che mandarti a comprare qualcosa di nuovo.

Per determinare i costi di riparazione e sostituzione, confronta i preventivi dei tappezzieri con i prezzi dei mobili nuovi. Se hai un pezzo di alta qualità o un oggetto d’antiquariato, le spese di un tappezziere saranno piccole rispetto ai costi di sostituzione. Ma se hai un pezzo di bassa o media qualità, le tasse del tappezziere per tessuto e manodopera saranno probabilmente più alte di un nuovo articolo.

Il costo non è la tua unica considerazione, ovviamente. Potresti voler rifoderare un pezzo se ti piace particolarmente il suo design, se si abbina ad altri pezzi della tua casa, se si adatta perfettamente al tuo spazio o se hai un attaccamento sentimentale ad esso. Potresti anche volerlo recuperare perché i tessuti che ami non sono disponibili sui nuovi pezzi. È importante ottenere diverse offerte per lavori di tappezzeria.

Finché puoi fornire una buona descrizione del pezzo, così come il nome e il numero di stile del tessuto che desideri, di solito puoi acquistare il prezzo chiamando i tappezzieri. Quando si confrontano i prezzi, chiedere esattamente cosa è incluso. A seconda del negozio, il prezzo indicato può includere o meno:

  • Riincollaggio.
  • Rilegare le molle.
  • Sostituzione della fettuccia sotto le molle.
  • Ritocco legno a vista.
  • Cuscini avvolgenti in nuova ovatta di poliestere.
  • Fornitura di copribraccio.
  • Ritiro e consegna.

Se decidi di riprenderti, scegli con attenzione il tuo tappezziere: come rivelano le valutazioni generiche, la maggior parte delle aziende della zona offre abitualmente un servizio clienti di qualità superiore, ma lavori manuali sciatti e altri problemi sono comuni.
Chiedi ai tappezzieri quanto è grande il deposito che dovrai versare. (Più basso è, meglio è.) Chiedi di vedere esempi di lavori simili. Controlla la selezione del tessuto di una posizione; i migliori negozi dovrebbero offrire scelte apparentemente illimitate. Ottieni un preventivo scritto in anticipo e guardati intorno per assicurarti di non pagare troppo.

Prima di consegnare i tuoi mobili a un tappezziere, discuti esattamente sul lavoro che verrà svolto e ottieni per iscritto i punti principali e il prezzo. Quando ritiri o ricevi un articolo, esaminalo attentamente. Controlla che il motivo del tessuto corrisponda e cerca anche altri punti di qualità, come la robustezza del telaio, il legno a vista pulito e ravvivato, la trapuntatura uniforme, le cuciture strette e l’imbottitura liscia e ampia.
Paga con carta di credito, così puoi contestare gli addebiti se ritieni il lavoro insoddisfacente.