Progettare e arredare un soggiorno piccolo: i consigli

Progettare e arredare un soggiorno piccolo: i consigli

Tutti gli spazi presentano sfide progettuali, ma poiché il soggiorno è il luogo in cui probabilmente trascorri più tempo (e sicuramente quello che gli ospiti vivono di più), progettarne uno piccolo può essere particolarmente complicato. In che modo riesci a trovare un equilibrio tra la sensazione di spaziosità quanto più ampia possibile e la compressione dei posti a sedere extra? Quale mobile dovresti scegliere e dove lo metti? Ecco 15 consigli di progettazione per sfruttare al meglio il tuo spazio, oltre a 10 idee specifiche per la disposizione dei mobili per piccoli soggiorni. Iniziamo.

Usare specchi e sfondi

Un piccolo soggiorno, soprattutto se è a corto di finestre, può sembrare un po ‘chiuso. Crea un punto focale, aumenta la luce e aggiungi profondità tutto in una volta tappezzando un muro e appendendo uno specchio sopra. Se riesci a posizionare lo specchio di fronte a una finestra, tanto meglio: lo specchio rifletterà la vista all’esterno, dando l’impressione di una finestra aggiuntiva.

La disposizione

Centrare la poltrona dell’amore sulla parete tappezzata, affiancata da una coppia di tavolini e lampade abbinati. Un grande pouf intrecciato può funzionare come tavolino da caffè o come seduta extra. Se c’è spazio, potresti lavorare su una sedia extra (piccola scala) o due di fronte al sedile dell’amore in questa disposizione. Posti a sedere: da due a quattro.

Scegli mobili con spazio di archiviazione integrato per limitare l’ingombro. Un pouf tronco o contenitore come tavolino da caffè funziona bene. Lungo il perimetro della stanza, prova una piccola cassettiera o una piccola credenza invece di una consolle per aumentare le opzioni di archiviazione.

C’è di più nell’arredamento del soggiorno rispetto ai divani di dimensioni standard e alle poltrone ingombranti. I negozi di antiquariato sono il luogo ideale per cercare mobili su piccola scala, perché la dimensione media della stanza era in genere piuttosto piccola fino all’ultima metà del secolo circa. Cerca piccoli divani, sedili e sedie che possano lavorare nel tuo spazio.

Guarda in alto

Se il tuo piccolo soggiorno è benedetto da soffitti alti, approfitta di quello spazio extra! Mentre lo spazio verticale non aiuta a spremere in un posto in più, attirare lo sguardo verso l’alto aiuta a dare l’impressione che la tua stanza sia molto più grande e più grande che altrimenti sembrerebbe. Riempi lo spazio verticale con una galleria d’arte eclettica.

Riempi completamente un angolo

È un po ‘controintuitivo, ma se hai un piccolo angolo soggiorno, a volte andare con il più grande mobile possibile può effettivamente farlo sembrare più grande. Perché? Un sezionale di dimensioni generose (come quello mostrato qui) è comodo e in grado di ospitare tonnellate di persone – ma poiché si legge come un unico pezzo, aiuta la stanza a essere ordinata. Un moderno sezionale con linee pulite e dritte funziona meglio in un piccolo spazio rispetto a una versione imbottita.

Il layout: un divano componibile su misura è in un angolo, con un paio di sgabelli pieghevoli in pelle tirati vicino per formare un gruppo di conversazione. Compila il gruppo con una sedia da pantofola se hai la stanza. Posti a sedere: sette o otto.

Ridimensiona il divano

In alcuni spazi un divano a grandezza naturale non lo farà. Prova invece un sedile a ribalta o un divano piccolo per le dimensioni. Scegli uno con linee pulite e gambe esposte per il look più arioso.

Il layout: un piccolo divano galleggia nel mezzo di questo spazio a pianta aperta, di fronte a un centro multimediale sul muro. Una poltrona e un pouf imbottito (che può raddoppiare come una seduta extra) completano il gruppo. Posti a sedere: tre o quattro.

Prova un divano senza schienale

In uno spazio a pianta aperta, a volte la posizione migliore per il divano non è sul muro ma nel mezzo della stanza. Ma a meno che il tuo divano non sia abbastanza piccolo (vedi foto precedente), un divano nel mezzo di una piccola stanza può davvero inghiottire spazio. Un divano senza schienale è un’alternativa molto chic e può essere utilizzato da entrambi i lati – un bel vantaggio quando le opzioni di seduta sono limitate. E se vuoi usarlo in una stanza più grande un giorno, può fungere da divisore tra due aree salotto.

Aggiungi le piante

Come carta da parati e specchi, le piante sono un modo meraviglioso per aggiungere profondità a un piccolo soggiorno. Una vegetazione lussureggiante ammorbidisce gli angoli e fa ingannare l’occhio nel pensare che ci sia più spazio nella stanza di quanto non sia in realtà. Le piante sono particolarmente efficaci negli angoli e accanto o dietro sedie e divani.

La disposizione: un divano senza schienale galleggia al centro di questo spazio a pianta aperta. Una coppia di poltrone imbottite con un tavolino in mezzo si trova sotto una banca di finestre di fronte al divano. Un tavolino che può raddoppiare come un posto aggiuntivo si trova accanto al divano – e durante una festa, il divano senza schienale può gestire due persone appollaiate su ciascun lato. Posti a sedere: dalle quattro alle sette.

Utilizzare mobili multifunzionali

In un piccolo soggiorno, ogni mobile dovrebbe guadagnarsi da vivere. Pensa all’utilizzo di pouf che funzionano come un tavolino da caffè o posti a sedere extra, tavolini a incastro che possono essere spostati in base alle esigenze o piccoli sgabelli versatili che possono essere sedute o tavoli.

La disposizione: un elegante divano senza braccia galleggia leggermente lontano dal muro; due grandi pouf bassi doppi come tavolini e sedute. Posti a sedere: da due a quattro