L’interior designer Everick Brown sugegrisce come organizzare la stanza per lavorare da casa

L’interior designer Everick Brown sugegrisce come organizzare la stanza per lavorare da casa

Senza preavviso la scorsa primavera, milioni di genitori si sono ritrovati a lavorare da casa mentre i loro figli tentavano di svolgere i compiti sotto lo stesso tetto. I cambiamenti sono avvenuti così rapidamente che le famiglie, specialmente quelle a corto di spazio, hanno potuto trarne il meglio solo con soluzioni frettolose.

Quasi sei mesi dopo, molti designer di interni stanno aiutando i clienti a fare cambiamenti di decorazione più ponderati, grandi e piccoli, per servire l’intera famiglia durante il nuovo anno scolastico.

L’interior designer Everick Brown afferma che una priorità per i suoi clienti nei sobborghi fuori New York City è stata trovare abbastanza spazio tranquillo e privacy per lavorare, studiare e ricevere chiamate Zoom in modo efficace.

Tutti volevamo una stanza con vista, dice Brown. “Ora tutti stanno solo cercando una stanza con una porta.”

Inizia a concentrarti sulla salute e il benessere

Una scrivania portatile può essere facilmente spostata da una stanza all’altra in modo che i membri della famiglia possano condividerla quando si ha bisogno di una pausa dalla seduta.

Ci sono anche rialzi per desktop che trasformano qualsiasi scrivania o persino il tavolo della cucina in una scrivania in piedi per una parte della giornata.

Per le famiglie con bambini piccoli, l’interior designer suggerisce di trovare un tavolo da lavoro e una sedia adattati alle dimensioni di un bambino, proprio come avrebbe fatto la scuola elementare. Le sedute di dimensioni adeguate consentono ai bambini di sedersi con i piedi sul pavimento, il che può aiutarli a concentrarsi e rimanere sul compito.

Se un tavolo basso e una piccola sedia non sono disponibili, prova a posizionare uno sgabello o una scatola robusta sotto il tavolo per creare un solido luogo di riposo per i piedini.

Anche per gli adulti, l’ergonomia è importante: assicurati di utilizzare una scrivania o un tavolo e una sedia alla giusta altezza, in modo che i tuoi piedi possano poggiare saldamente sul pavimento e la tua schiena sia sostenuta.

Usate una stanza in modo innovativo

A volte la risposta è usare una stanza in un modo completamente nuovo. L’interior designer ha una cliente con due figlie che avevano ciascuna la propria camera da letto. Ora hanno spostato i due bambini in una stanza, permettendo loro di scegliere un nuovo colore di pittura insieme per far sentire lo spazio come se appartenesse a entrambi, e hanno messo i banchi nell’altra camera da letto per creare un’aula condivisa.

È un cambiamento temporaneo che può essere facilmente annullato se la scuola normale riprende presto. Nel frattempo, consente a entrambe le ragazze di trascorrere la giornata scolastica in uno spazio con molta luce naturale e vista da una finestra, piuttosto che nascoste in una stanza dei giochi nel seminterrato.

E anche se un’intera stanza non può essere riutilizzata, ci sono modi per dare a ogni membro della famiglia uno spazio di lavoro che li serva. Non deve essere grande: mezzo metro di larghezza per una trentina di centimetri di profondità è tutto ciò di cui hai bisogno per contenere appunti e una matita, e il tuo laptop o iPad, e poi una luce da scrivania”, dice Brown. “Quello che stiamo realmente osservando è fondamentalmente uno spazio di una buona considerazione.

Alcune famiglie potrebbero scoprire che è meglio lavorare vicini, piuttosto che in stanze separate, specialmente quelle con bambini piccoli che potrebbero aver bisogno di assistenza con la tecnologia durante il giorno.

Pareri di altri designer di interni

“Molte volte, quando i bambini vengono lasciati a se stessi o nella propria stanza, si distraggono molto facilmente”, afferma l’interior designer di New York Jenny Dina Kirschner. “Quindi a volte è bello avere quello spazio di lavoro comune.”

Per un cliente di Brooklyn, Kirschner ha ritagliato uno spazio di lavoro aperto all’interno di un soggiorno posizionando una scrivania lungo il retro del divano. Con ampi scaffali e contenitori chiusi lungo la parete dietro la scrivania, questa sezione del soggiorno diventa un micro-ufficio che si fonde con l’arredamento del resto della stanza.

Mentre i tavoli da cucina possono essere pratici spazi di lavoro, questa soluzione può avere un aspetto negativo.

“Quando diventa il centro di comando di qualcuno, allora devono raccogliere e spostare quella roba ogni giorno. E sei seduto con il lavoro di qualcun altro che ti fissa, e loro potrebbero pensare: “Oh, devo tornare al lavoro dopo cena” “, dice Kitson. Gestire l’equilibrio tra lavoro e vita privata è importante tanto quanto gestire lo spazio, dice. Non abbiamo solo bisogno di lavorare e studiare a casa quest’anno. Anche noi dobbiamo divertirci.

L’interior designer del New Jersey Terri Fiori dice che permettere a un bambino di scegliere colori belli ma rilassanti per la sua camera da letto può aiutare a creare uno spazio di lavoro di cui lo studente è entusiasta.

Se la tua casa ha un posto vicino al finestrino, dice, puoi lasciare che i bambini trascorrano parte della giornata a studiare lì (o usalo tu stesso). Una vista all’aperto può aiutare a concentrarsi e migliorare l’umore di tutti.

Creare un percorso ad ostacoli

Il designer ha persino aiutato un cliente a creare un mini-parkour, o percorso a ostacoli, che i loro due giovani ragazzi possono utilizzare per divertenti pause fisiche dalla loro giornata scolastica. Per l’esercizio quotidiano, questi fratelli salteranno su una porta, salteranno su per suonare un campanello, quindi useranno un 2 per 4 installato nel corridoio come trave di equilibrio. Saltando giù, strisciano attraverso cerchi di nylon, poi si arrampicano sul retro di un divano ricoperto di slip e tornano strisciando ai banchi di scuola.

“Avranno tutte le endorfine dell’esercizio”, dice Kitson, e si spera che tornino ai loro banchi pronti a concentrarsi su un’altra ora di scuola, mentre i loro genitori stanno lavorando.