Come riordinare casa e buttare ciò che non servi tende

Come riordinare casa e buttare ciò che non servi

Riordinare e organizzare una volta per tutte è un compito arduo, ma ne vale sempre la pena quando le soluzioni di casa e di archiviazione funzionano come una macchina ben oliata. Non solo aiuta il tuo flusso quotidiano, ma aiuta anche a migliorare la mentalità e il benessere generali.

“Eliminare il disordine dalla tua casa in realtà ti aiuta a eliminare il disordine emotivo anche nella tua mente. “Ripulire il disordine ti consente anche di fare spazio a cose nuove e positive!”

Ansioso di iniziare a riordinare il tuo spazio? Abbiamo parlato con una manciata di esperti di decluttering e organizzazione per ottenere le loro migliori intuizioni su come declutterare la tua casa nel modo più efficiente possibile in modo da poter implementare le idee organizzative più efficienti in giro, per un ambiente zen.

Da dove cominciare

Può essere molto opprimente quando inizi, soprattutto se non fai le pulizie domestiche da un po’. Togli la pressione per ottenere i migliori risultati, fai solo un passo alla volta. Non inseguire tutta la casa in un pomeriggio perché fidati di noi, sarà troppo. Fallo per stanza o per area solo per non finire con una casa piena di disordine di decluttering.

Scegli uno spazio che ritieni debba funzionare meglio per te. Non scegliere una cosa, come “tutti i miei vestiti”..è troppo ampio e può essere opprimente. Se scegli il tuo armadio, inizia con una parte di esso, come mettere in ordine le magliette. Quindi passa ai pantaloni. Quando lo spezzi in pezzi più piccoli, può essere meno stressante. Nel tentativo di semplificare le cose, consiglierei anche di non tirare fuori tutto in una volta. Cosa succede se qualcosa ti allontana dal compito a portata di mano? Allora hai un progetto incompiuto E un pasticcio enorme.’

Impiegato il giusto tempo

Il decluttering richiede tempo perché implica il processo decisionale in ogni fase del processo. Devi decidere in base all’articolo se vuoi tenere qualcosa o meno e sicuramente non sarà sempre una decisione rapida da prendere.

Detto questo, si suggerisce di assicurarsi di allocare una finestra temporale adeguata per il decluttering. Per piccole aree come un bagno, una giornata o mezza giornata potrebbe essere sufficiente. Un intero weekend, invece, potrebbe non bastare per luoghi più grandi come un ufficio a casa o quando si organizza un armadio . Stabilisci le tue aspettative in anticipo e assicurati di non fare le cose di fretta perché potresti non essere in grado di fare il decluttering correttamente se hai poco tempo.

Metti insieme oggetti simili

Se stai ripulendo l’armadio, metti insieme pantaloni, magliette, borse, ecc. Se stai organizzando un garage , metti insieme tutte le forniture per il giardinaggio o le attrezzature sportive o gli strumenti per la manutenzione dell’auto.

Scomponi le cose in piccole categorie in base a quanto tempo puoi risparmiare. Se vuoi organizzare la tua cucina in 30 minuti al giorno, un giorno tira fuori tutte le tazze, il giorno dopo passa i bicchieri e così via.

Scegli ciò che è pratico

Si consiglia di donare o buttare via tutto ciò che non hai indossato in 6 mesi o usato in 6 mesi. Non tenere attaccate cose che hanno un’emozione negativa. Ad esempio, se vedi un capo di abbigliamento che non indossi più e pensi “vorrei che mi inserissi in quello” o “vorrei che mi stesse bene addosso”, non hai bisogno di portare con te quei sentimenti. Fuori va!’

Se possiedi molti oggetti, potrebbe volerci un po’ più di decisione per ridurre la tua collezione… Diciamo che hai venticinque bicchieri di vino e tu e il tuo coniuge bevete un bicchiere di vino ogni giorno. Scegli i tuoi due preferiti. A volte fai cene con sei ospiti, aggiungine altri quattro alla tua pila. Ami gli occhiali che hai raccolto durante un viaggio nel tuo vigneto preferito. Aggiungi quei quattro alla pila di conservazione e regola di conseguenza la tua cucina .

“Dieci bicchieri stanno bene su uno scaffale del tuo armadietto”, fa notare Lawrence. ‘Mantenere dieci bicchieri controlla i requisiti di ciò che ami, ciò che usi e ciò che è pratico. Buon lavoro!’

La maggior parte di noi ha l’idea di una casa permanente con calzini (cassetto del comò), forchette (cassetto della cucina), cappotti (armadio), ecc. Quindi applichiamo questa logica a tutto il resto e creiamo una “casa” per tutte le cose che possiedi . “Usa le etichette nei cassetti e nei contenitori come promemoria per gli altri membri della famiglia”, suggerisce Lawrence. “Sfida te stesso a continuare a ridurre al minimo fino a quando tutto non si adatta senza impilare, spingere e imbottire”.

Convertiti al minimal

Se stai lottando con uno di questi passaggi, ti do il permesso di buttare via le cose. Meno cose hai, meno devi organizzare!

È molto difficile “organizzare” cose che non ti piacciono, che non usi mai e che non si adattano al tuo spazio vitale. Quindi tieni a portata di mano i sacchetti di donazione, riciclaggio e spazzatura e riempili di entusiasmo. Congratulazioni, hai appena eliminato un’altra cosa che non dovrai mai organizzare!

Invece di una libreria ingombrante, usa sottili sporgenze per libri appese al muro, invece di una lampada da tavolo usa applique da parete e, invece di un freddo pavimento nudo, stendi un tappeto a motivi geometrici per creare più profondità. Riempire il tuo spazio verticale fa davvero la differenza quando si tratta di organizzare tutti i tuoi elementi essenziali quotidiani in casa.