Aspetti da considerare nella scelta del colore

Aspetti da considerare nella scelta del colore

Quando la vernice invecchia, può smettere di riflettere correttamente la luce. Ecco perché i professionisti della pittura consigliano un aggiornamento ogni cinque o sette anni.
Le ristrutturazioni di cucine e bagni sono costose e dannose. Anche i mobili nuovi e il pavimento fresco non sono economici. Quindi, come può un proprietario di casa attento al budget aggiornare i propri interni in modo più economico ed efficiente?

Colorati informati: la risposta più semplice è ridipingere, un progetto fai-da-te che può modernizzare istantaneamente uno spazio e creare un appeal estetico senza spendere troppo.Se è passato un po’ di tempo da quando hai tirato fuori la spazzola e il rullo, è probabile che una o più stanze siano in ritardo per un lifting lucido, satinato, a guscio d’uovo o piatto.

“Pareti e soffitti vengono ammaccati, ammaccati, impronte di mani, macchie di cibo e macchie di fumo di candela. Rivestire queste aree ogni pochi anni mantiene la tua casa dall’aspetto e dall’odore fresco e pulito”, afferma Geoff Sharp, proprietario e fondatore di Sharper Impressions Painting con sede a Columbus . “Inoltre, se hai un colore obsoleto sulle pareti, può sminuire l’aspetto di quello spazio. A un costo ragionevole, puoi aggiungere un po’ di eccitazione e nuovo colore ai tuoi interni semplicemente ridipingendo”.

Kate Diaz, interior designer e comproprietario di Swankyden.com, afferma che i colori delle vernici possono sbiadire nel tempo a causa dell’esposizione alla luce.

“Se i colori della tua vernice smettono di riflettere correttamente la luce, può creare tutti i tipi di problemi con l’interno della tua casa. Questo perché il colore che vedi in un ambiente dipende sia dall’illuminazione che da quanto bene la vernice riflette la luce nell’area”, lei dice. “Man mano che la vernice invecchia, in genere diventa meno assorbente e più riflettente, il che può farla sembrare più chiara o più scura di quanto originariamente previsto”.

Andre Kazimierski, CEO di Improovy a Chicago, afferma che è saggio considerare la possibilità di ridipingere ogni cinque o sette anni.

“È meglio dipingere durante i mesi a bassa umidità in modo che la vernice si asciughi meglio. L’inverno e la primavera sono in genere i periodi consigliati per dipingere le superfici interne”, afferma.

Tutto bene, ma quali sono le tonalità più desiderabili per stanze specifiche oggi? Mentre ogni esperto ha le proprie inclinazioni e preferenze, la maggior parte può concordare sul fatto che scegliere un colore che non passerà di moda presto e che è universalmente apprezzato è intelligente.

“Pure White di Sherwin-Williams è una buona scelta per la cucina, poiché il bianco sarà sempre di moda perché aiuta a illuminare lo spazio e farlo sembrare più grande”, afferma Kazimierski.

A Sharp, invece, piace Blonde Beauty di PPG Paints, un giallo pastello ideale per una cucina familiare moderna o in stile country.

“Un’altra buona scelta di colori per la cucina sarebbe qualcosa nella famiglia del grigio neutro, come il tortora o il grigio pallido”, consiglia Kim Abrams, un rimodellatore di casa e CEO di Abrams Roofing a Louisville, nel Kentucky.

Quando si tratta del soggiorno, Diaz è un fan di Watershed di Benjamin Moore, “che cambia, a seconda delle condizioni di illuminazione, dal verde al blu-grigiastro al viola al lavanda, con intensità e tonalità variabili. Il risultato è spesso descritto come calmante. e rilassante ma con un pop sempre così leggero”.

Considerando che i soggiorni sono tra le aree più grandi della casa, spesso con soffitti più alti, è importante scegliere un tono che non diventi antiquato presto, “motivo per cui mi piace Stonehenge Greige di PPG Paints”, afferma Sharp.

Una tonalità simile potrebbe ugualmente completare una stanza grande/familiare, o forse una tonalità blu ghiaccio sarebbe ancora migliore, aggiunge Abrams.

“Mi piace Repose Grey di Sherwin-Williams nella stanza di famiglia, un colore neutro dai toni freddi che è leggermente più scuro di altri bianchi e che offre una grande dimensione senza essere troppo travolgente”, afferma Kazimierski.

Swiss Coffee di Behr, un’abbronzatura tenue, è la prima scelta di Kazimierski per la camera da letto principale. “Non vuoi essere distratto da un colore forte nel luogo in cui dormi, quindi tonalità neutre come questa, con sfumature calde, sono sempre una scelta solida”, dice.

In bagno, considera Sea Salt di Benjamin Moore, una miscela di bianco, beige e grigio “che fornisce un ottimo modo per infondere un elemento spalike nella tua vasca da bagno senza esagerare con la tavolozza dei colori”, dice Diaz.

Sherwin-Williams ha la sua vernice chiamata Sea Salt – solo questa tonalità è più grigio-verdastra – che Kazimierski definisce ideale per il bagno “per mantenere lo spazio luminoso e allo stesso tempo trasudare calma”. Per restringere la scelta della vernice, visita un negozio di bricolage o specializzato in vernici e osserva attentamente le ruote dei colori, i campioni e i campioni.

“Dovresti dipingere dei campioni sulla tua parete per vedere quale colore sta meglio in diverse condizioni di illuminazione prima di prendere anche la tua decisione finale”, aggiunge Diaz