Differenza tra estrattore e centrifuga: caratteristiche e vantaggi estrattore

Differenza tra estrattore e centrifuga: caratteristiche e vantaggi

È stato notato come vi sia una grande confusione e non vi sia una chiara idea sulla differenza tra estrattore e centrifuga. Negli ultimi anni si è vista una grande consapevolezza crescere nell’essere umano. Una consapevolezza di come noi siamo quello che mangiamo e, quindi, di come sia importante far si che la nostra alimentazione sia il più sana ed equilibrata possibile. Ecco, quindi, che gli estratti di succo ed i centrifugati sono sempre più presenti nelle nostre vite dando vita a quasi una vera e propria moda. E potremo dire anche per fortuna. Dopo anni in cui il fast food e lo street food hanno regnato in modo netto, ecco che finalmente la cucina salutare ha la sua possibilità di rivalsa. Sono davvero moltissime le centrifughe in commercio e gli estrattori di succo che puoi trovare nei diversi negozi, ma la verità è che è poca l’informazione a riguardo. Quali sono le differenze tra questi due strumenti? E qual è il migliore in assoluto? È arrivato il momento di scoprirlo.

Differenze tra estrattore e centrifuga: tutto quello che c’è da sapere

Tante le ricette che possiamo trovare sugli estratti di succo o sui centrifugati. Drenanti, idratanti, brucia grassi, multi vitaminici, energizzanti e molto altro ancora. La verità è che le combinazioni possibili sono davvero infinite e, finalmente, la salute viene messa al primo posto. Se ti stai chiedendo se sia meglio bere un buon estratto od un buon centrifugato sei capitato nel posto giusto. È importante informarsi perché la conoscenza è alla base di tutto.

Cos’è un estrattore di succo?

Il primo passo per capire quali sono le differenze tra estrattore e centrifuga è sicuramente quello del capire come funziona singolarmente ognuno dei due elettrodomestici. L’estrattore di succo è uno strumento che permette di estrarre tutto il succo presente nella polpa del frutto. Ecco, quindi, il perchè del suo nome. L’estrattore funziona ad una velocità piuttosto bassa che permette al frutto di rilasciare tutte le sue sostanze nutritive ma senza riscaldarsi e, quindi, senza innescare il processo di ossidazione.

Cos’è una centrifuga?

Passiamo ora alla centrifuga. Questo elettrodomestico, invece, sfrutta una forza centrifuga dalla quale deriva anche il suo nome. Questa forza centrifuga necessita di un’alta potenza ed un’alta velocità che porta ad una scissione delle parti solide dalle parti liquide dell’alimento inserito. I centrifugati vanno consumati subito in quanto l’alta velocità porta immediatamente all’inizio dell’ossidazione e, quindi, alla perdita di alcuni componenti nutritivi.

Differenza tra estrattore e centrifuga: conclusioni

Dai paragrafi precedenti hai potuto capire un po’ meglio come funziona ogni singolo strumento. La differenza sostanziale, quindi, sta racchiusa proprio nella metodologia di funzionamento:
  • l’estrattore sfrutta una velocità e potenza più bassa per estrarre il succo;
  • la centrifuga sfrutta la veloce e potente forza centrifuga.
Sono entrambe valide soluzioni e sia gli estratti che i centrifugati sono ottimi alleati per la tua salute e la tua dieta. Bisogna dire, però, che per le loro caratteristiche gli estratti hanno una marcia in più. Il lavoro fatto con una minore velocità fa si che l’estratto abbia più elementi nutritivi intatti al suo interno. Ciò non significa che la centrifuga sia da scartare. Anzi. Devi sapere, infatti, che la centrifuga ti permette una lavorazione in minor tempo ed anche una maggiore quantità di scarti perfetti per fare ricette davvero deliziose e veloci da fare. Insomma, non ti fa assolutamente buttar via niente. La verità è che, la scelta finale dipende dall’utilizzo vero e proprio che andrai a farne.