Assumere un designer d’interni da remoto: una soluzione perfetta

Assumere un designer d’interni da remoto: una soluzione perfetta

Pur non trattandosi di una novità, oggigiorno gli e-designer sono più caldi che mai. Forse una piccola distanza è una buona cosa. Non c’è niente di meglio come settimane di isolamento per aiutarti a realizzare ciò che ami e vuoi cambiare della tua casa. Forse stai desiderando di aver sostituito il divano all’inizio di quest’anno. O forse ora senti l’impulso di revisionare tutta la tua casa, ma sei preoccupato di non essere attrezzato o che non hai fondi. I designer sono ancora pronti ad aiutare, senza riunioni di persona richieste.

Design virtuale accessibile

Questo è esattamente ciò che rende il design virtuale più accessibile. “Il metodo tradizionale tende a costare molto di più a causa di tutti i passaggi aggiuntivi, tra cui riunioni con i clienti, visite al sito, acquisti di prodotti, ritardi, resi e riordini, installazione, styling, fotografia e altro”, affermano gli esperti “Saltare la maggior parte di ciò significa che i progettisti possono cambiare rapidamente i progetti e offrire ai clienti la libertà di acquistare le cose nel tempo.” Un altro vantaggio? Il design virtuale ti consente di essere il cocreatore del tuo spazio in un modo più pratico. Ecco come appare.

Perché provarlo?

Cinque motivi per assumere un e-designer, anche nelle circostanze più normali.

  • Sai già cosa ti piace.

Per alcuni proprietari di case, mantenere il controllo è una grande attrazione. Armati di un po ‘di guida e di un layout approvato dal designer, partirai per le gare! “L’e-design è perfetto per i clienti a cui piace essere pratici”, affermano gli esperti del settore. “Io do loro un piano, lo fanno accadere.”

  • Hai un budget limitato.

La maggior parte dei piani di progettazione virtuale non include il servizio di guanti bianchi, il che significa che effettuerai i tuoi ordini e gestirai la tua installazione. Il lato positivo? Puoi risparmiare un sacco di soldi. Poiché sei incaricato di fare la spesa, puoi anche effettuare acquisti in più fasi, come consentito dal tuo saldo bancario.

  • Vuoi una soluzione rapida.

Dal momento che è un servizio completamente virtuale, l’e-design è perfetto per i proprietari di case che vogliono un certo aspetto ma non riescono a trovare il tempo per sedersi e discutere tutti i dettagli. “Non ci sono appuntamenti fissi, nessuna pressione per pulire la casa prima che arrivi un designer, e, soprattutto, nessuna sequenza temporale stabilita”, afferma la decoratrice d’interni Kimberly Horton, del Connecticut.

  • Non conosci designer locali.

Se disponi di risorse locali limitate o non riesci a trovare un designer con una sensibilità specifica nella tua zona, considerando quelli che affronteranno il tuo progetto da remoto, trasformerai il mondo del design nella tua ostrica.

  • Puoi assumere qualcuno di base lontano.

Innamorarsi dei disegni di qualcuno tramite Instagram è totalmente una cosa! “Ora che i social media hanno così tanta influenza nel nostro stile di progettazione, le persone si rivolgono da ogni parte”, affermano nel settore del design di interni. “È diventato più facile che mai aiutare le persone con i loro spazi tramite FaceTime e la posta elettronica”.

Ti fa risparmiare tempo o denaro?

Le tempistiche variano a seconda dell’ambito, ma sono paragonabili al design tradizionale . “Solo perché non ci incontriamo faccia a faccia non significa che la stessa quantità di ore non venga riversata in ciascun progetto”, afferma la designer Cassandra DiPasquale, con sede in Ontario, Canada. Ma seguire il percorso virtuale offre quasi sempre un notevole risparmio rispetto alla collaborazione con un designer IRL. “I miei progetti elettronici costano meno dei miei servizi di persona perché il cliente dovrà fare di più da solo”, affermano i designer.

Come funziona?

Ogni e-designer lo farà in modo diverso, ma ecco generalmente cosa aspettarsi.

  •  Compila un questionario.

Il designer ti invierà un sondaggio elettronico per scoprire il tuo stile, gli obiettivi e come ti piacerebbe lavorare durante il processo.

  • Pianifica una riunione virtuale.
  • Sia che si tratti di una chiamata o di una chat video, il progettista può porre domande di follow-up e ottenere un budget. Usa questa volta per vedere se si adatta alla personalità.

    Paga il conto.

Alcuni designer applicano una tariffa fissa per camera; altri fatturano ogni ora o per metratura. Spesso offriranno livelli di servizio, da un rapido aggiornamento della stanza a una cucina completa.

4. Prendi alcune misure.
Il tuo designer deve conoscere i dettagli del tuo spazio senza mai vederlo di persona. Potrebbero chiedere un tour video, ma dovrai tirare fuori un metro a nastro.

5. Risolvi i nodi.
Questo spesso ruota attorno a un’immersione profonda collaborativa su Pinterest, in cui il designer può vedere quali sono i tuoi stili verso cui graviti.

  •  Rivedi il tuo concept board.

Potrebbe essere una mood board, piani o rendering inviati tramite e-mail o una chiamata Zoom con una presentazione a schermo condiviso.

  • Ricevi i risultati finali.

Una volta stabilito il progetto finale, il progettista ti invierà ciò di cui hai bisogno per eseguire il progetto a casa, inclusa una lista della spesa collegata in modo da poter iniziare a effettuare ordini.

Come si visualizza il risultato finale?

Mentre alcuni professionisti dipendono esclusivamente da mood board per trasmettere i loro progetti, altri usano i rendering: 2D, dove le immagini piatte sono raccolte in un’approssimazione di come apparirà una stanza, o 3D – disegni iperreali che sembrano fotografie. Se hai problemi a visualizzare come uno spazio si unirà, potresti lavorare con un’azienda che include rendering nelle sue offerte. Ma nota: impiegano tempo per creare e possono comportare un serio aumento, fino a 1.000 dollari. Considera infine che, alcuni designer li odiano.