Installazione Caldaia: come scegliere la caldaia e il professionista giusti

Installazione Caldaia: come scegliere la caldaia e il professionista giusti

 

La caldaia è uno degli impianti più importanti della casa: fornisce acqua calda sia sanitaria, sia per l’impianto di riscaldamento. Vediamo come scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze e il professionista giusto per l’installazione.

Prima di tutto: scegliere il professionista giusto per l’installazione.

Sembra di iniziare al contrario, ma non è così. Le caldaie sono beni di consumo, più o meno tutte le aziende e fornitori hanno i modelli più diffusi, e, con poco sforzo, è possibile ordinare il modello di caldaia che più ci interessa. Ma non tutti i professionisti offrono un servizio di assistenza e di pronto intervento adeguato: molti si limitano a vendere la caldaia, e poi diventano irreperibili fino al momento della revisione annuale. Altri, invece, oltre a vendere un una caldaia a condensazione o una caldaia tradizionale, offrono tutta una serie di servizi post vendita di alto livello, dalla pianificazione delle revisioni annuali fino al servizio di pronto intervento idraulico 24 ore: un bel vantaggio, soprattutto se è mattina presto o se, nel week end, la caldaia decide di non partire più! Prima di scegliere la caldaia, quindi, è necessario affidarsi a dei professionisti affidabili.

Caldaia a condensazione o caldaia tradizionale?

Una volta scelto il professionista con cui lavorare, arriva il momento di scegliere la tipologia di caldaia: una caldaia a condensazione oppure una caldaia tradizionale?
Facciamo chiarezza sulle tipologie di caldaia.

Caldaia a Condensazione

Negli ultimi anni si è vista la sempre maggiore diffusione delle caldaie a condensazione. Il loro funzionamento è tanto semplice quanto innovativo: l’acqua viene preriscaldata dai fumi e vapori di combustione della caldaia, e poi viene portata alla temperatura finale dal bruciatore, che però deve usare meno gas perché l’acqua arriva più calda.

La caldaia a condensazione è così più efficiente ed emette meno ga inquinanti. Il costo iniziale però, è più alto: per una caldaia murale a condensazione di buona qualità, è necessario spendere almeno 1200 euro.

Caldaia a gas tradizionale

Rispetto alla caldaia a condensazione, non ha nessun vantaggio, a parte il costo iniziale. Inquina di più e consuma di più, oltre a non avere accesso a nessun tipo di incentivo statale, riservati esclusivamente alle caldaie a condensazione (fino al 65% di detrazione fiscale per il 2018). il costo, come dicevamo, è molto più basso: con poco più di 700 euro è possibile acquistare una caldaia di buona qualità e che possa gestire un impianto di dimensioni normali.

Caldaia Murale o Caldaia a Basamento?

Questa scelta dipende unicamente dallo spazio che si ha a disposizione e dalla potenza necessaria: una caldaia murale è più piccola e leggera, ma ha una potenza riscaldante inferiore e può gestire un impianto più piccolo, mentre una caldaia a basamento, generalmente, è più potente e adatta a impianti di maggiori dimensioni. È necessario però disporre di un locale caldaia adatto, non solo a livello di metratura ma anche a livello normativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *