Come ottenere un prestito per arredare casa?

Come ottenere un prestito per arredare casa?

Di tanto in tanto viene voglia a tutti di riorganizzare gli spazi della propria casa. Ridipingere le pareti è un modo per ridare il giusto colore agli ambienti, ma anche cambiare la disposizione dell’arredamento può essere un buon modo per rivedere gli interni della propria abitazione. Il “restyling” può riguardare una stanza sola, come ad esempio la cucina o la camera da letto, ma anche tutto l’appartamento. Per operare un cambiamento radicale e duraturo, molti utenti preferiscono procedere ad un rinnovamento completo dei mobili, magari optando per delle soluzioni che siano in grado allo stesso tempo di esaltare l’abitazione e di conferirle quel tocco di modernità che rende piacevole e accogliente il soggiorno quotidiano.

Prestito per arredamento, tutti gli aspetti da tenere a mente

Arredare la propria casa è quindi molto importante, ma come fare per realizzare questo obiettivo se non si hanno a disposizione grosse somme da investire? Una buona possibilità è quella rappresentata da alcuni bonus, come i bonus mobili e quelli riservati alle giovani coppie che hanno appena completato l’acquisto della loro prima casa.

Tuttavia, in mancanza della giusta liquidità, gli utenti che vogliono operare un rinnovo dell’arredamento possono anche richiedere un prestito, che viene appunto definito prestito per arredamento.

La modalità del prestito, in tutti i campi, è sempre una delle più gettonate dagli utenti, ma anche per il prestito per arredamento è bene fare attenzione ad una serie di aspetti. Il primo dettaglio da tenere bene a mente è la differenza che passa tra prestito finalizzato e prestito per arredamento. Nel primo caso è il rivenditore che propone il prestito al cliente, dopo aver provveduto a stabilire una convenzione con un istituto finanziario per ottenere la somma necessaria all’acquisto di tutto ciò che serve per arredare la cucina, la camera da letto o il salotto. Il prestito potrà essere restituito in diverse rate.

Nel caso il rivenditore non proponga modalità di prestito al cliente, quest’ultimo può procedere autonomamente e recarsi in banca (o presso una società finanziaria) per richiedere il prestito per arredamento. Come per qualsiasi altro prestito, anche in questo caso l’utente potrà utilizzare la somma ottenuta dalla banca (che prima di procedere eseguirà le giuste verifiche sul conto del cliente) per acquistare dal venditore tutto l’arredamento necessario e procedere così al tanto agognato “restyling” del proprio appartamento.

Il finanziamento verrà poi rimborsato dall’acquirente alla banca (o alla società finanziaria) in base all’accordo precedentemente sottoscritto. Il prestito per arredamento, di solito, non supera mai i 30.000 euro, e difficilmente viene erogato in una tempistica che supera i cinque giorni dalla richiesta.

Ma quali sono i requisiti necessari per ricevere dalla banca il prestito per arredamento? Solitamente, per essere sicuri di ottenere la somma richiesta bisogna dimostrare di possedere un contratto di lavoro (da almeno cinque mesi) e un conto corrente. In mancanza di questi requisiti, il prestito per arredamento viene erogato solo se è possibile fornire una forma di garanzia: l’esempio classico è quello dei genitori che “garantiscono” per i propri figli. Una volta chiariti questi aspetti, il cliente sceglierà la modalità di prestito più indicata.

Il prestito per arredamento si può interrompere anticipatamente?

Molti clienti, prima di procedere, si interrogano sulla possibilità di estinguere il prestito, ovvero di interromperlo in anticipo. La legge lo consente, a patto che il consumatore rimborsi il capitale residuo. Sebbene non avvenga nella totalità dei casi, spesso l’utente è anche obbligato a versare una penale, che non può comunque mai superare l’1% del capitale finanziato (come stabilito dalla normativa vigente).

Fonte informazioni sui prestiti personali: https://prestitimag.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *