Come arredare il salotto

Come arredare il salotto

Se in questo periodo non riuscite ad avere un’idea soddisfacente su come arredare il salotto della vostra casa dovete sempre partire dal presupposto che quest’ambiente deve essere comodo, pratico e piacevole da vivere. In altre parole, esso deve essere bello da vedere ma facile da gestire.

Scegliere il salotto in base allo stile personale

Per gli indecisi il nostro consiglio è quello di arredare il salotto con uno stile classico-moderno, dal momento che i risultati garantiti da questo tipo di arredo conferiscono agli spazi una grande freschezza. Quello che si otterrà sarà un ambiente invitante, con linee dei mobili e decori tanto eleganti quanto sobri. Ogni complemento d’arredo sarà inoltre in grado di comunicare un senso d’ordine e di quiete.

I mobili in stile classico-moderno sono adatti a vestire ogni tipologia di abitazione, sia essa una casa moderna sia essa una dimora antica.

Il duplice segreto del salotto classico-moderno è l’impiego di un arredo composto da pochi mobili semplici: divani, poltrone e tavoli lineari e dal volume non eccessivo saranno la scelta migliore. Per ospitare questa tipologia di salotto non sarà affatto necessario possedere uno spazio di grandi dimensioni: sarà sufficiente impiegare colori tenui e giocare d’astuzia con luci ben posizionate e mobili non ingombranti. La scelta di colori pastello, di tinte neutre e fantasie delicate farà inoltre da sfondo a note di colore un po’ più vive e personalizzate.

Questo tipo d’ambiente presenta ad esempio la possibilità di collocare una lampada a luce calda, dei bei cuscini grandi, qualche tappeto con fiori colorati o fantasie geometriche, e, accanto a poltrone e divani tradizionali, sedute comode e non massicce in vimini o midollino. Il tutto darà vita a un ambiente armonioso.

Proprio l’armonia è infatti la parola-chiave dello stile classico-moderno. Da notare che la mescolanza di divani e poltrone è tra i punti di forza di questo stile, dal momento che le sedute devono sempre essere disposte in modo da poter creare degli stimolanti gruppi di conversazione. Bisognerà quindi avere l’accortezza di lasciare sempre un po’ di spazio tra una seduta e l’altra. Un tavolino al centro dell’area conversazione o all’angolo tra i due divani sarà funzionale a servire bevande, a poggiare giornali o ad accogliere dei fiori. Se lo spazio lo permette si potrà completare l’arredo sistemando delle piante.

Tinte unite, righe, zig zag, tralicci, quadri scozzesi potranno inoltre essere accostati sia a motivi floreali che astratti o a trame dall’effetto particolare. Ancora, chi lo vorrà potrà optare per la scelta di mobili dall’effetto consumato. Questo darà all’ambiente un invitante sapore rustico.

Il pavimento ideale per questo tipo d’arredo è il parquet in legno chiaro a listoni. Qualche tappeto colorato servirà a sottolineare certe zone della stanza, nonché a donare un grande senso di calore e di comfort all’ambiente.

Per di più, se è il vostro problema odierno è come arredare il salotto, non potete permettervi di trascurare l’aspetto delle luci. Nel salotto classico-moderno non sono adatte le lampade a soffitto, dal momento che queste non sono in grado di dar vita a atmosfere rilassanti. La soluzione ideale è invece quella che predilige una luce di base diffusa e gradevole, che si può ottenere sistemando delle applique di vetro. Il ruolo delle luci d’atmosfera dovrà essere affidato a lampade da tavolo che dovranno essere collocate in alcuni punti strategici del salotto, dovranno avere basi a tinte tenui e risultare gradevoli anche quando sono spente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *