Cambia lo stile grazie al design universale

Cambia lo stile grazie al design universale

Il Design universale rappresenta quel tipo di design accessibile. Design ADA. Sono termini questi che trasmettono immagini di spazi istituzionali poco attraenti richiesti dalla legge e dalla disabilità. Mentre sempre più americani passano ai loro anni da senior, più affrontano sfide alla loro capacità di vivere in modo indipendente, cosa che la stragrande maggioranza preferisce. Gli esperti dicono così: “L’87% degli adulti di 65 anni e più vogliono rimanere nella loro attuale casa e comunità mentre invecchiano.”

Crescente necessità

Non sono solo gli utenti più anziani che affrontano sfide di vita indipendente. Ci sono circa 291.000 persone negli Stati Uniti con lesioni del midollo spinale, e la loro età media è di 43 anni, secondo il National Statistical Center . Incidenti automobilistici, cadute, ferite sportive e ferite da arma da fuoco sono le cause principali di SCI, i rapporti del gruppo dell’Università del Alabama.

Ci sono più di 7,6 milioni di americani con una significativa perdita della vista nel paese, secondo la Federazione nazionale dei non vedenti . Nel complesso, il Census Bureau ha rilevato nell’ultimo conteggio che 56,7 milioni di persone che vivono negli Stati Uniti hanno una o più disabilità. Con le malattie legate all’obesità come il diabete con il suo potenziale paralizzante in aumento, questi numeri potrebbero facilmente aumentare nel censimento del 2020.

Il design accessibile è richiesto da sempre più americani: ecco il confort domestico

Cosa significa questo per la casa americana? Significa che più costruttori, architetti, interior designer, professionisti di cucine e bagni e appaltatori di rimodellamento lavorano con clienti che hanno un membro della famiglia.

O anche loro stessi, che necessitano di uno o più alloggi per rendere lo spazio sicuro, confortevole e utilizzabile.

Ottimizzazione delle catene di rifornimento di talenti: fermare la perdita

Da nessuna parte questo è più evidente che nel bagno. La maggior parte dei proprietari di case preferisce che le loro suite master evochino resort spa, piuttosto che stanze per la riabilitazione, e le numerose tendenze del design non solo rendono possibile l’accessibilità, ma lo rendono anche elegante. Questi includono docce senza barriere, soffioni a mano con altezze regolabili, sedili per doccia e panche, maniglia a leva e rubinetti vivavoce, e tiretti eleganti dell’armadio, (piuttosto che manopole).

Il design universale non è una nuova tendenza; associazioni di categoria come la National Association of Home Builder soffrono da anni certificazioni di accessibilità e stanno emergendo nuove organizzazioni specializzate in questo campo, come il Living in Place Institute . La conoscenza di questo campo è richiesta per i professionisti dell’architettura e del design, specialmente da quando la legge americana per le disabilità è stata approvata nel 1990. Il design universale può anche essere lussuoso.

 I produttori vanno oltre: cercano di incontrare la sfida

Ciò che è nuovo è il livello di stile nelle offerte accessibili ampiamente disponibili ora. I principali produttori offrono una gamma crescente di prodotti che soddisfano esigenze di progettazione universali con look popolari, risparmiando proprietari di case e designer dal dover setacciare cataloghi di specialità che soddisfano esigenze fisiche, ma non estetiche.

Tra questi figurano i produttori di armadietti come Kraftmaid e Wellborn che dispongono di suite complete di armadi accessibili, servizi igienici con altezza comfort di quasi tutti i marchi idraulici e attraenti maniglioni e sedili per doccia coordinati con altri prodotti di marchi come Moen , American Standard , Jaclo e Kohler . Ci sono anche bar di lusso di marche speciali come Great Grabz, Promenaid e Ponte Giulio , che hanno appena portato l’italianità alla categoria al Salone del settore cucina e bagno 2019 .

La tecnologia a favore del nuovo design domestico

Anche i sistemi di controllo vocale e di casa intelligente sono utili per i clienti con problemi fisici. Essere in grado di regolare il termostato per chi ha problemi di vista o regolare le tapparelle su una finestra montata in alto su un muro per qualcuno su una sedia a rotelle può essere un compito difficile. La tecnologia li semplifica per questi utenti e altri.

Quindi qualcuno che affronta sfide fisiche nel vivere da solo non ha più bisogno di essere tecnologicamente o sfidato dallo stile. È un dilemma di design – come rendere una caratteristica di un muro ora che i muri di funzionalità sono caduti in disgrazia? Appendi ad arte alcune immagini su di essa e chiamala parete di una galleria.

Ecco come pensare attraverso il design e seguire alcune regole di base

Definita genericamente come una raccolta di opere d’arte, avere – dipinti, stampe, foto, persino mappe o tipografia vuol dire incorniciare e raggruppare per il massimo impatto. Questo è un modo molto più personale di mettere il proprio timbro su una stanza piuttosto che incollare degli sfondi in grassetto. È anche più flessibile: un nuovo look può essere semplice come scattare nuove foto nei fotogrammi o, con le ultime stampe riposizionabili, spostarle a piacimento. Ma come creare una visione privata?

Anche questo è un modo come un altro per rendere meglio appetibile l’aspetto di casa grazie a queste nuove regole di design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *