Arredo Bagno: le regole giuste per un design perfetto

Arredo Bagno: le regole giuste per un design perfetto

Il bagno è quella stanza della casa che racchiude una velata bellezza, anche grazie alla sua straordinaria bellezza. Ecco perché l’arredo bagno, è così importante che tutti quanti tendono a soffermarsi particolarmente quanto decorano la loro casa.

C’è tuttavia da dire che si tratta di un ambiente che pullula di alcuni importanti principi che non bisogna mai dimenticare per creare il giusto compromesso tra efficacia e design. Ma quali sono queste regole di arredo?

Poche cosa ma buone: l’importanza dei contenitori

Può capitare che il bagno, per quanto ampio sia, diventa una sorta di stipo per tutti quanti. Diciamo che le persone tendono a cercare la massima comodità, tenendo tutto a portata di mano. Non sarebbe certo bello uscire dalla doccia e avere tutto quanto ci occorre sotto il naso? Tuttavia, non è certo la scelta giusta riporre tutto in bagno, magari senza criterio, utilizzandolo quasi come fosse uno sgabuzzino.

Per questo motivo il punto focale del bagno è uno: si tratta di uno spazio dove occorre libertà di movimento e zone libere in cui stare in piedi. Il bagno è un ambiente tranquillo con confort e agi, ma che non deve risultare un’accozzaglia di complementi.

In tal senso vengono in nostro soccorso i contenitori, spazi cioè dove stipare ogni cosa che ci occorre. Al contempo si rimane ben lontani dal disordine e non si spezza l’atmosfera tranquilla tipica dei bagni. Onde evitare di dover fare i conti con il caos, bisogna prendere atto che il bagno si organizza in modo preciso.

Il segreto sta nella individuazione di oggetti strettamente necessari per organizzarli in maniera ottimale all’interno dei bagni stessi. Ci sono oggetti che sono ideali per i cassetti, altri andrano bene nella specchiera, altri ancora sulle mensole o negli armadietti. Bisogna prendere in considerazione ogni alternativa possibile senza mai perdere di vista lo stile e l’eleganza del proprio bagno.

La massima cura dei dettagli

Qualunque sia lo stile dei bagni, qualunque sia il valore di sanitari, rubinetterie e mobili, se tendiamo a mettere tutto insieme lo stile perderà di peso ed eleganza.

A titolo esemplificativo, consideriamo un pannello della cabina doccia in vetro che tende ad urtare un mobiletto. Se si guarda tutto secondo una certa angolatura, sembrerà anche che l’ambiente è elegante. ma dall’angolatura della superficie in vetro, cosa si vede? E soprattutto sul piano della pulizia, lo sporco si rimuoberà facilmente se si incespica tra vetro e mobili? Appare dunque evidente che vanno prese in considerazioni tantissime cose prima di arredare il bagno in un determinato modo.

Efficienza ed equilibrio: l’importanza di uno spazio comodo

DI fondamental eimportanza infine è la constatazione che un bagno deve essere sempre e comunque altamente efficiente. Il che vuol dire semplicemente che il bagno  va tenuto sgombro, deve essere facile da tenere pulito, e tutti gli elementi si devono armonizzare tra loro. Soprattutto essi devono essere tenuti in ordine, idoneamente illuminati e molto funzionali.

Questo vuol dire che, a prescindere quale sia lo stile che si vuole necessariamente creare, non si deve mai dare priorità allo stile rispetto alla funzionalità. Tutti devono tenere a mente che solo se lo spazio è ben organizzato può seguire una qualunque tendenza di design.

Ergonomia è la parola magica per un bagno ben arredato, con eleganza ed efficienza. Dunque, i lavandini e gli specchi dovrebbero stare sulla stessa altezza, ad esempio, affinché siano ampiamente pratici per tutti i componenti della famiglia.

Inoltre, molta attenzione va fatta anche sull’inclinazione del soffitto. In tal senso si potrebbe optare per posizionare doccia e specchio dove irsulta maggiore altezza, mentre il water e la vasca vanno nella zona più bassa e meno spaziosa. Questa attenzione va riposta soprattutto qualora si abiti in una mansarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *