Come arredare la Zona notte? Idee e consigli per la camera da letto

Come arredare la Zona notte? Idee e consigli per la camera da letto

Se il problema che ti affligge in questo momento è come arredare la zona notte della tua nuova casa o dell’abitazione che stai ristrutturando allora sei capitato nel posto giusto.

Devi innanzitutto sapere che la questione che più affligge chi deve arredare la propria camera da letto è quella di inserire un armadio senza dover necessariamente penalizzare il letto o nuocere all’armonia della stanza.

Ma iniziamo dal principio. Infatti, dovendo arredare un ambiente totalmente vuoto, tutti possiamo cadere in inganno e scoprire che quelli che avevamo identificato come dei pregi, sono in realtà dei veri e propri ostacoli che si manifestano come tali solamente nel momento in cui ci si accinge a sistemare i mobili. L’esempio più comune riguarda senz’altro la posizione occupata dalle aperture, siano esse finestre o porte.

Come scegliere gli spazi e la posizione dei mobili per la camera da letto?

Se pertanto ti stai domandando come arredare una zona notte con due pareti lunghe, una occupata dalla porta e la seconda occupata da due finestre, devi sapere che per non far perdere armonia alla stanza il letto dovrà essere collocato tra le due aperture esterne, mentre l’armadio, che presenta dimensioni più importanti, dovrà essere sistemato su una delle due pareti corte al lato del letto. In questa maniera si otterrà una giusta compensazione dei volumi. Nella seconda parete corta, inoltre, sarà possibile sistemare due poltroncine, mentre di fronte al letto, in posizione non distante dalla porta, sarà possibile collocare il comò.

Se invece il tuo problema è come arredare una zona letto dalla forma eccessivamente allungata, che nelle pareti corte presenta la porta e la finestra, mentre su una delle pareti lunghe presenta due rientranze asimetriche, e contemporaneamente hai la particolare esigenza di inserire un armadio capiente, di custodire molti libri e di sistemare anche una poltrona da lettura, ti sarà possibile “accorciare” la stanza inserendo un armadio che coprirà tutta l’altezza della parete e passerà sopra la porta d’ingresso con un raccordo di mensole. Tra le due rientranze verrà sistemato il letto; nella parete della finestra troveranno collocazione il comò con lo specchio; mentre di fronte al letto verrà sistemata la poltroncina da lettura. Le rientranze, invece, saranno utilizzate come librerie attraverso l’opportuno impiego di mensole.

Se invece il tuo cruccio è quello di arredare una stanza di medie dimensioni in cui la porta e la finestra si aprono su pareti convergenti, sappi che la profondità del letto e quella dell’armadio entreranno in conflitto; la soluzione migliore sarà dunque quella di acquistare un armadio angolare con ante medio-alte: questo mobile verrà sistemato proprio tra l’apertura interna e quella esterna. Il suo sviluppo si accorcerà e il suo ingombro visivo davanti al letto verrà notevolmente ridotto. Il letto acquisterà dunque leggerezza, donando maggior respiro alla stanza. Sulla parete opposta alla finestra potranno essere collocati comò e specchio. Per quest’ambiente consigliamo l’acquisto di un armadio ad ante scorrevoli e quello di un letto con testate a mensola continua che si protendono sui comodini. Tuttavia, se all’interno della stessa stanza si ha la necessità di inserire un armadio molto grande, sarà necessario occupare la parete opposta a quella della porta con un armadio a tutta altezza che presenta un inserto centrale rientrante da usare come libreria. In questo caso è consigliabile sistemare il letto in posizione diagonale.

Ci resta ancora da dire che arredare una zona notte che presenta uno sviluppo a mò di rettangolo, ma che su oltre un terzo della sua profondità reca un forte restringimento, con l’ulteriore penalizzazione di una porta di ingresso e due finestre che occupano tre pareti. La soluzione migliore sarà ricavare nella parete più larga dell’ambiente uno spazio da adibire a cabina-amadio. Si otterrà uno spazio molto raccolto, che beneficerà della luce di entrambe le finestre. Per di più, adottando questa soluzione resterà anche il posto per un cassettone e una poltrona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *